lunedì 21 maggio 2018

I risultati delle Abruzzesi nei Play Off e Play Out

Play out  Serie D Girone F
SAN NICOLO’–JESINA= 2-1 8’pt Trudo (J), 12’pt Bontà (S), 45’st Liguori (S) 
Si salva il San Nicolò, retrocede la Jesina

Play off Eccellenza nazionale
PATERNO–LADISPOLI= 1-2 18’pt De Fato (L), 7’st Albertazzi (P), 26’st Cardella (L) 
Tra sette giorni ci sarà la gara di ritorno a Ladispoli

Finale Promozione 
PONTEVOMANO–VAL DI SANGRO= 1-0   1’sts Palandrani.
Il Pontevomano è promosso in Eccellenza

Play Off 1^ Categoria.
GIRONE A: New Team Pizzoli-San Benedetto Dei Marsi= 1-3
GIRONE B: Atessa Mario Tano-Virtus Ortona= 0-0
GIRONE C: Sant'Anna-Cugnoli= 3-1
GIRONE D: New Club Villa Mattoni-Giulianova Annunziata= 2-1
GIRONE E: Hatria-Elicese= 1-0
Si qualificano per la fase Regionale: San Benedetto Dei Marsi, Atessa Mario Tano, Sant'Anna Chieti, New Club Villa Mattoni e Hatria.

Play Off 2^ Categoria
GIRONE C: Pro Tirino Pescara-Loreto Aprutino= 0-1
GIRONE D: Castagneto-Cortino= 2-1
GIRONE E: Fara Filiorum P.-Rapino= 0-1
GIRONE F: Real Casale-Odorisiana= 2-2

martedì 15 maggio 2018

VIRTUS PRATOLA CAMPIONE PROVINCIALE ALLIEVI,

IL PORTIERE DI PLACIDO PARA UN RIGORE E SEGNA QUELLO DECISIVO

PRATOLA PELIGNA - Gli allievi della Virtus Pratola si laureano campioni provinciali. Nella finale dello scorso sabato ad Antrosano contro la Valle Aterno Fossa, al termine dei tempi regolamentari e dei supplementari conclusi sullo 0-0, si sono imposti dopo l’ottavo rigore. La rete della vittoria è stata del portiere Di Placido che dopo aver parato un rigore si è portato lui stesso alla battuta del successivo che ha permesso ai pratolani di vincere il match. E’ stata una gara molto dura e sofferta contro gli aquilani apparsi fisicamente più pronti con elementi classe 2001 al cospetto della Virtus Pratola scesa in campo con ragazzi del 2002 e 2003. Grande soddisfazione da parte di tutta la squadra, della dirigenza, dello staff tecnico, degli allenatori Di Bacco e Tofano e delle numerose persone accorse per l’occasione. “Questa vittoria – afferma la società – permette alla Virtus Pratola, una delle poche realtà qualificate come scuola calcio Elite, di tornare sui palcoscenici del calcio giovanile che gli competono come il campionato regionale che rappresenta una vetrina più importante”. Ad inseguire il traguardo di campione provinciale saranno ora anche i giovanissimi guidati dai tecnici Saccoccia e Di Cioccio che hanno dominato il proprio raggruppamento con 14 vittorie in altrettante gare, 87 gol realizzati e solo 5 subiti.

Domenico Verlingieri

lunedì 14 maggio 2018

Grave episodio nella gara Cugnoli-Bugnara

ARBITRO MINACCIATO CON IL COLTELLO DA UN TIFOSO DEL CUGNOLI, EPISODIO SEGNALATO DAL BUGNARA.

CUGNOLI - Quando il calcio assume i livelli dell’assurdità. La Federlibertas Bugnara denuncia un episodio gravissimo verificatosi prima dell’inizio del secondo tempo della gara a Cugnoli valida per la semifinale play off del girone C della Prima Categoria. Un tifoso della squadra locale, con il Bugnara che era in vantaggio per 1-0, avrebbe addirittura minacciato con un coltello l’arbitro Steven Terrenzi della sezione di Pescara. Quanto accaduto ha condizionato il rendimento in campo perché la testa era altrove e non più al calcio giocato. A segnalare il caso è stato a fine gara il tecnico del Bugnara Gianluca Casanova. “La partita nella ripresa è cambiata – ha affermato – a causa del gravissimo fatto quando un tifoso del Cugnoli è entrato in campo mostrando un coltello all’arbitro. Al direttore di gara abbiamo detto subito che non era il caso di proseguire. Lui ci ha risposto che scriverà tutto”. Nella ripresa il Cugnoli ha ribaltato il risultato vincendo per 4-1 ma nei secondi quarantacinque minuti di gioco la tensione creatasi in campo e sugli spalti ha rovinato il match. “Da quest’episodio – prosegue – si può capire quello che è potuto succedere nel secondo tempo. Il nostro rendimento è sceso perché non c’erano più le condizioni psicologiche per continuare una partita di calcio. L’accaduto ha scombussolato gli animi. Sono volate parole grosse ed un calciatore del Cugnoli ha sputato ad un nostro giocatore. Non è stata nemmeno tutta colpa loro perché anche noi ci abbiamo messo del nostro a creare il parapiglia”. Quanto verificatosi potrebbe avere dei risvolti ma tutto dipenderà dal referto dell’arbitro che avrebbe confermato l’episodio sia al commissario di campo che ai carabinieri. “Sono fatti che condanno – conclude Casanova – perché dovremmo pensare solo a giocare a calcio ma la società del Cugnoli si dovrebbe impegnare a non far entrare più una persona con il coltello dentro il rettangolo di gioco”.

Domenico Verlingieri.

San Pelino-Morronese= 2-1

San Pelino-Morronese= 2-1

Play Out 1^ Categoria Girone C.

MORRONESE, SCONFITTA PER 2-1 A SAN PELINO E RETROCESSIONE IN SECONDA CATEGORIA

SAN PELINO (AVEZZANO). La Morronese saluta la Prima Categoria. Si salva il San Pelino che supera i peligni per 2-1. Questo l’epilogo della gara play out del girone C della Prima Categoria giocata sul campo dei marsicani. La delusione è tanta da parte dei sostenitori della squadra di Bagnaturo che erano giunti a San Pelino con l’intento di sventolare a festa le bandiere giallonere. A vincere sono stati invece i padroni di casa che, dopo l’1-1 della scorsa domenica nell’ultima di campionato, si aggiudicano il secondo round decisivo per la salvezza. Morronese in campo con la coppia dei terminali offensivi Liberatore-Colella nel 4-4-2 del tecnico Di Sante. Nel San Pelino si accomoda in panchina il bomber Albertazzi per un fastidio muscolare. La gara comincia con il vantaggio della Morronese. Dopo appena 5 minuti sugli sviluppi di un corner c’è il tocco in area di Hallulli per Liberatore con il suggerimento al centro che trova pronto Rio Colella a spedire in rete. Il gol avrebbe dovuto indurre ad un finale diverso ma si vede subito la reazione della squadra di Cerone che prima impensierisce Torre con un diagonale di Michele Rocchi e poi pareggia su iniziativa sempre del numero 7 che al 14′ dopo un cross di Cozzolino, approfittando di un mancato controllo di un giocatore della Morronese, trafigge Torre con un tiro che si insacca all’angolino. La Morronese si vede al 24′ con una girata di Liberatore che termina di poco alta. La risposta del San Pelino con il solito Rocchi che chiama all’intervento Torre. Al 36′ si distingue l’estremo difensore dei locali Bassi che compie un autentico miracolo opponendosi ad un colpo di testa ravvicinato di Dante. Finisce il primo tempo sull’1-1 che alla Morronese non basta per la salvezza. La ripresa si apre con un tiro dalla distanza di Panunzi. Subito dopo ci prova Hallulli ma trova la respinta di Bassi. Al 10′ tiro centrale di Rocchi parato da Torre. Al quarto d’ora cambio nel San Pelino con l’ingresso di Mercogliano al posto di Battista. Sei minuti dopo nella Morronese Giallorenzo sostituisce Di Bacco e nel San Pelino Volante entra al posto di Di Stefano. Al 23′ altro cambio da parte del tecnico Di Sante con Suwanen che subentra all’autore del gol Colella. Passano pochi istanti ed il San Pelino realizza la rete del successo. Al 25′ viene lanciato in profondità Rocchi che in area batte Torre per il 2-1 ed esulta in maniera esagerata sotto i sostenitori della Morronese (in foto) meritandosi l’ammonizione. Per lui si tratta di una doppietta ma il suo atteggiamento crea nervosismo sugli spalti. Alla mezz’ora viene allontanato per proteste l’allenatore del San Pelino Cerone. Negli ultimi minuti Di Sante manda in campo Smarrelli al posto di Hallulli. In pieno recupero Torre evita la terza rete al San Pelino opponendosi con due grandi interventi prima a Rocchi e poi a Del Rosso. Al 92′ la Morronese reclama un tocco con il braccio in area di Novimbretto ma l’azione prosegue con Mercogliano che serve in profondità Rocchi ma in area tutto solo viene fermato da un superlativo Gianluca Torre. Finisce 2-1 per il San Pelino che ottiene la salvezza. Retrocede la Morronese che non è stata in grado di gestire il vantaggio iniziale. La squadra di Di Sante è uscita comunque tra gli applausi dei propri sostenitori a dimostrazione che una retrocessione non deve assolutamente abbattere ma deve far riflettere per rialzarsi presto.

SAN PELINO: Bassi, Cozzolino, Battista (15′ st Mercogliano), Rocchi A., Attolico, Novimbretto, Rocchi M., Del Rosso, Montanari, Panunzi, Di Stefano (21′ st Volante).
A disposizione Ippoliti, Diodati, Albertazzi, Bouckil, Rodriguez.
Allenatore Giuseppe Cerone.

MORRONESE: Torre, Valeri, Pezzi, Dante, Di Mascio, Colaprete, Hallulli (41′ st Smarrelli), Di Cristoforo, Colella (23′ st Suwanen), Liberatore, Di Bacco (21′ st Giallorenzo).
A disposizione Musella, La Civita, Restaino, Iannamorelli.
Allenatore Roberto Di Sante.

Arbitro: Giammarco Conte (Chieti).

Marcatori: 5′ pt Colella (M), 14′ pt e 25′ st Rocchi M. (SP)

domenica 13 maggio 2018

Serie D Girone F; Play Off

COLPACCIO PINETO AD AVEZZANO, MENTRE IL MATELICA NE RIFILA TRE ALL'AQUILA

Risultati.
Avezzano-Pineto= 0-2
Matelica-L'Aquila= 3-0

Finale Play Off: Matelica-Pineto

Prima Categoria Girone C; Play Off e Play Out

LA FEDERLIBERTAS PERDE A CUGNOLI. RETROCEDE LA MORRONESE SCONFITTA DAL SAN PELINO

PLAY OFF
Cugnoli-Federlibertas Bugnara 4-1

Finale Play Off: Sant'Anna-Cugnoli.

PLAY OUT
San Pelino-Morronese 2-1

La Morronese retrocede in 2^ Categoria. Si salva il San Pelino.




sabato 12 maggio 2018

Sulmona piange Mirko Mazzagatti.

STRONCATO DA UN MALORE L'ESTERNO SINISTRO DEL SULMONA DEGLI ANNI ’90

TERAMO - Lutto nel calcio abruzzese per l’improvvisa scomparsa di Mirko Mazzagatti, ex calciatore di Sulmona, Teramo e diverse altre squadre. E’ stato stroncato da un infarto questa mattina mentre si trovava con la famiglia a Campo Felice. Inutile il soccorso in eliambulanza ed il trasferimento all’ospedale dell’Aquila per Mazzagatti che il prossimo 30 luglio avrebbe compiuto 50 anni. Nato a Teramo, da alcuni anni aveva intrapreso la carriera di allenatore alla guida di Mosciano, Morro d’Oro e la scorsa domenica con il Mutignano aveva raggiunto la salvezza vincendo i play out del girone A di Promozione contro il Montaurei. A Sulmona viene ricordato per aver indossato per quattro stagioni la casacca biancorossa in Interregionale ed in Eccellenza. Mirko Mazzagatti fece parte di quella squadra allenata da Eugenio Natale che nel ’92 disputò lo spareggio per la C2 con il Sora. Nel luglio 2014 intervenne allo stadio Pallozzi alla festa biancorossa organizzata dagli Ultras insieme ad altre glorie ovidiane. In quella circostanza si dichiarò dispiaciuto per la retrocessione del Sulmona dalla Serie D. 
La scomparsa di Mazzagatti arriva dopo l’altra grossa perdita per il calcio sulmonese di Daniele De Petris, morto il 13 gennaio scorso. Entrambi rimarranno sempre nei cuori di tutti gli sportivi.

Domenico Verlingieri.

PLAY OUT: ULTIMO ATTO PER LA MORRONESE,

VINCERE DOMENICA A SAN PELINO PER RESTARE IN 1^ CATEGORIA

BAGNATURO (PRATOLA PELIGNA). Cresce l’attesa nella frazione di Bagnaturo per la sfida dei play out di domenica prossima della Morronese a San Pelino di Avezzano. Gara dal classico “chi è fuori è fuori, chi è dentro è dentro” perché la perdente retrocederà in Seconda Categoria con la squadra di Di Sante che dovrà per forza vincere in quanto con il pari, anche dopo i supplementari, si salverebbe il San Pelino meglio posizionato in classifica al termine della stagione regolare. C’è fermento in questi giorni che precedono la partita che vale un’intera stagione. In molti si stanno organizzando per seguire i propri beniamini in questa trasferta decisiva. Un anno fa ci fu la festa dopo la finale play off vinta a Pacentro che sancì l’accesso in Prima Categoria, ora invece nell’ultimo atto stagionale la Morronese dovrà lottare per guadagnare la permanenza in un campionato che si è rivelato difficile più del previsto. Il calcio è così. “Ci giochiamo tutto ma sono fiducioso”. Afferma l’allenatore Roberto Di Sante che pretende dai suoi ragazzi il massimo impegno. “La gara – prosegue – sulla carta può sembrare alla portata ma per superarla ci vuole la giusta mentalità”. Peligni e marsicani si sono già sfidati la scorsa domenica nell’ultima giornata di campionato, terminata 1-1 a San Pelino, ma in campo sono state impiegate le seconde linee per preservare diversi giocatori titolari come Liberatore, Torre, Dante, Giallorenzo, Di Cristoforo e Di Mascio. All’andata si è imposta invece la Morronese per 3-1. Il tecnico Di Sante domenica potrà contare su un gruppo compatto con tutti gli elementi a disposizione. Nel San Pelino di Giuseppe Cerone spicca la presenza dell’attaccante Alessandro Abertazzi, autore di 14 reti di cui 3 decisive per i successi dei marsicani. Di maggiore consistenza invece il rendimento del bomber della Morronese Matteo Liberatore che è andato a segno 21 volte ed è stato decisivo in 6 circostanze. La squadra di Bagnaturo arriva all’appuntamento reduce da tre risultati utili consecutivi (un pari e due vittorie frutto di 15 gol segnati) al cospetto del San Pelino che prima del pareggio di domenica scorsa aveva collezionato due sconfitte contro Pretoro e Cugnoli. La Morronese, con la giusta concentrazione, proverà a dare consistenza ai numeri a favore. La sfida a San Pelino comincerà alle 16 e sarà arbitrata da Gianmarco Conte della sezione di Chieti.

Domenico Verlingieri

lunedì 7 maggio 2018

Fed. Bugnara-Pacentro= 1-0

1^ Categoria Girone C.

A Bugnara il Derby e Play Off. Per il Pacentro va in archivio una buona stagione.

BUGNARA - Derby vero al comunale di Bugnara con ottimi di tensione al rientro negli spogliatoi. Decide un gran goal del rientrante Paolucci (foto Abruzzo web tv) a meta' ripresa. Il Bugnara, senza Traficante e con Casasanta Leombruno e Sulli inizialmente in panchina,  prosegue la stagione con i Play Off  sul terreno del Cugnoli. Di contro il Pacentro di Del Beato, orfano di Pucci, Di Roberto, Di Genova e Antonio Cuccurullo, termina una buona stagione con un buon sesto posto in classifica, secondo miglior attacco (70 reti realizzate) ed il Capocannoniere del Girone: Eduardo Cuccurullo (28 reti). 

Fed, Bugnara: Molinaro, Lo Stracco F., Marinucci, Di Camillo (Leomruno), Gargaro, Di Carlo, Tottone (Sulli), D'Elia, Lo Stracco L. (Forcucci), Crugnale (Paolucci), Coccovilli (Giammarco S.).
A disposizione: Cianfaglione, Casasanta.
All. Casanova.

Pacentro: Epifano (Gialo' A.), Gialo' G. (Intenza), Lalama, Sane', Pizzoferrato, Spagnoli P., Visconti, Shala, Vuolo, Cuccurullo E., Angelilli
All. del Beato.

Arbitro: De Gregorio di Chieti.

Marcatori: 24' st Paolucci.

I verdetti in Eccellenza e Promozione

Finale play off regionale di Eccellenza
PATERNO–SPOLTORE=  0-0 dopo i tempi supplementari – Il Paterno accede alle fasi nazionali in virtù della migliore posizione di classifica e giocherà domenica prossima in casa contro il Ladispoli per la gara di andata delle fasi nazionali.

Play out Eccellenza
CUPELLO–MONTORIO 88= 3-2   10’pt Ndiaye (M), 41’pt Quaranta (C), 9’st Pendenza (C), 36’st Ndiaye su rigore (M), 41’st Napolitano (C)
RIVER CHIETI 65–MIGLIANICO= 2-5   2’pt Battista (M), 20’pt Marfisi (M), 25’pt Orta (M), 11’st Antignani su rigore (R), 15’st Criscolo (R), 26’st e 32’st Orta (M).

Si Salva il Cupello, mentre il Miglianico dovrà attendere l’esito dei play out del San Nicolò (Serie D). Retrocedono in Promozione Montorio 88 e River Chieti 65.

Play off Promozione B
CASALBORDINO–ORTONA= 1-0   37’st Luciano Galiè

Il Casalbordino dovrà affrontare, in finale, la Val di Sangro, già qualificata per il gap di punti. La vincente affronterà il Pontevomano per la finalissima play off.

Play out  Promozione A
MUTIGNANO–ALBA MONTAUREI= 2-0   9’st Di Giulio, 37’st Assogna
S. OMERO PALMENSE–TOSSICIA= 1-2 20’pt De Angelis (T), 50’st Fusco (S.), 5’sts De Angelis (T)

L’Alba Montaurei e il S. Omero retrocedono in Prima categoria mentre il Tossicia dovrà attendere la salvezza del San Nicolò (Serie D). Si salva il Mutignano.

Play out Promozione B
CASTIGLIONE VALFINO–SPORTLAND  CELANO= 1-2   10’pt Mancini (C), 30’pt Mergiotti (C), 44’pt Mancini (C)
FATER ANGELINI–VIRTUS PRATOLA= 2-0   15’pt De Simone, 40’st Fusco

Retrocedono in Prima categoria Castiglione Valfino e Virtus Pratola, mentre lo Sportland Celano dovrà attendere la salvezza del San Nicolò (serie D). Si salva la Fater Angelini.

Coppa “Nello Mancini” 
VIRTUS TERAMO – IL DELFINO FLACCO PORTO: 4-3 dopo i calci di rigore (2-2 dopo i tempi regolamentari) 10’pt Ligocki (Il Delfino), 35’pt Saltarin (Il Delfino), 15’st Capretta (Virtus Teramo),30’st Pigliacelli (Virtus Teramo)

San Pelino-Morronese= 1-1

1^ Categoria Girone C.

Pareggio a San Pelino. Domenica si replica nei Play Out.

SAN PELINO - Prove tecniche per la salvezza tra San Pelino e Morronese che Domenica prossima si giocheranno l'intera stagione nello scontro Play Out, sempre sul terreno del San Pelino. Partita a ritmi blandi con i due tecnici proiettati gia' alla partita della verita'. Mister Cerone non schiera i big Albertazzi e Rocchi; Mister Di Sante, oltre agli indisponibili Colabrese, Giallorenzo, Suwanen e Smarelli, tiene a riposo in un colpo solo Torre, Liberatore, Dante, Di Mascio e Di Cristoforo.
Primo tempo senza particolari sussulti. Rpresa che si accende col vantaggio di Rio Colella (in foto) al 20' che infila l'assist al bacio di Porretta. Pareggio locale al 33' con Panunzi, con la Morronese completamente sbilanciata ed una dormita generale della difesa. Disattenzioni che Domenica prossima potrebbero essere fatali. 

San Pelino: Bassi, Cozzolino, Rocchi A., Crisostomi, Panunzi, Mercogliano (17' st Rocchi M.), Novimbretto (7' st Del Rosso), Rodriguez (38' st Tirone), Volante, Battista, Montanari.
A disposizione: Attolico, Di Stefano, Diodati.
All. Cerone

Morronese: Musella, Valeri, Pezzi, Di Bacco, La Civita (1' st Dante), Colaprete (25' st Di Mascio), Hallulli, Restaino, Iannamorelli, Colella, Porretta (35' st Liberatore).
A disposizione: Torre, Di Cristoforo.
All. Di Sante.

Arbitro: Speziale di Pescara

Marcatori: 20' st Colella, 33' st Panunzi

Note. Gara corretta, nessun ammonito. Recuperi Pt 1'- St 2'.

domenica 6 maggio 2018

Fabriano Cerreto-Nerostellati= 1-1

Serie D Girone F.

Parita' a Fabriano. Entrambe le compagini retrocedono in Eccellenza.

FABRIANO, 5 maggio 2018 – Il Fabriano Cerreto pareggia nell’ultima gara casalinga contro il fanalino di coda Nerostellati ed in virtù di questo risultato conferma la penultima posizione in classifica generale. Se la retrocessione in Eccellenza era cosa fata da diverse settimane la gara odierna doveva e poteva servire per togliersi una soddisfazione che non si è maturata. I cartai sono andati sotto sul finale del secondo tempo subendo la rete di Konè (in foto) poi nel recupero su azione da calcio d’angolo hanno pattato con Fumanti.

Fabriano Cerreto: Rossi, Conti, Girolamini, Labriola, Tafani (Dauti), Fumanti, Cusimano, Baldini (Marinaccio), Piergallini, Salsiccia (Silvestri), Zepponi (Rasino).
All. Monaco

Nerostellati: Parente, Pupinski (Liberto), Puglielli, Cicconi (Pelino), Giallonardo, Konè, Pacella, Di Ciccio, Bitsindou, Del Guzzi, Onwuachichukwa (Verrocchi).
All. Di Corcia

Arbitro: Capriuolo di Bari

Reti: 40′ st Konè, 48′ st Fumanti

Prima Categoria Girone C; 30^ giornata

AL BUGNARA IL DERBY CONTRO IL PACENTRO. DEL CONTE-SHOW: TRIPLETTA E ALANNO KO. PARI PER LA MORRONESE

Risultati
Cepagatti-Pretoro= 1-1 (giocata sabato)
Alanno-Popoli= 2-3
Federlibertas Bugnara-Pacentro= 1-0 (Paolucci)
Pescina-Villamagna= 4-9
San Pelino-Morronese= 1-1
Sant'Anna-Cugnoli= 3-2
Scafa-Manoppello Arabona= 1-1

CLASSIFICA
Scafa 72
Sant'Anna 68
Cugnoli 60
Fed. Bugnara 58
Popoli 55
Pacentro 47
Alanno 45
Villamagna 44
Manoppello Arabona 41
Cepagatti 39
Pretoro 35
Giuliano Teatino 33
San Pelino 27
Morronese 23
Roseto 17
Pescina 4

PLAY OFF
Cugnoli-Federlibertas Bugnara

PLAY OUT
San Pelino-Morronese

Scafa: in Promozione

Roseto e Pescina retrocesse in Seconda Categoria

Serie D- Girone F; 34^ giornata

PAREGGIO A FABRIANO PER I NEROSTELLATI. VIS PESARO CAMPIONE ALL'ULTIMA CURVA

Risultati.
Fabriano Cerreto-Nerostellati= 1-1 (giocata sabato)
Avezzano-Matelica= 1-0
Castelfidardo-Vis Pesaro= 2-4
Città di Campobasso-Jesina= 3-2
Francavilla-Monticelli= 2-1
L'Aquila-Vastese= 3-3
Olympia Agnonese-Sangiustese= 2-1
Recanatese-Pineto= 3-5
San Marino-Virtus San Nicolò Teramo= 3-1

CLASSIFICA
Vis Pesaro 73
Matelica 71 
Avezzano 62
Pineto57
L'Aquila 55
Francavilla 53
San Marino 51
Vastese 51
Sangiustese 48
Città di Campobasso 45
Castelfidardo 44
Recanatese 43
Ol. Agnonese 41 
Virtus San Nicolò Teramo 40
Jesina 34
Monticelli 30
Fabriano 20
Nerostellati Pratola 18

PLAY OFF
Avezzano-Pineto
Matelica-L'Aquila

PLAY OUT
Virtus San Nicolò Teramo-Jesina

Vis Pesaro promosso in Serie C
Nerostellati, Fabriano Cerreto e Monticelli retrocesse in Eccellenza

giovedì 3 maggio 2018

L’OVIDIANA VINCE LA COPPA DISCIPLINA

SECONDA CATEGORIA GIRONE B

SULMONA. Importante risultato per l’Ovidiana che vince la Coppa Disciplina del girone B della Seconda Categoria. La squadra degli Ultras biancorossi risulta quella con meno sanzioni tra calciatori, tecnici, dirigenti e società per aver totalizzato il punteggio minore di 9,05. Per l’Ovidiana si profila inoltre il secondo posto nella classifica generale di tutti i raggruppamenti della Seconda Categoria che verrà diramata a conclusione degli altri gironi che disputeranno l’ultima giornata domenica prossima. C’è soddisfazione da parte del club capeggiato da Giuseppe Cantelmi e Oreste De Deo perché la correttezza deve essere sempre alla base di ogni cosa. “Come società – afferma il presidente Cantelmi – teniamo al buon comportamento dei nostri ragazzi che, oltre a dare il massimo in campo, devono impegnarsi in primis per la lealtà. Siamo orgogliosi quando riusciamo a lanciare messaggi di questo tipo”. Il primato nella Coppa Disciplina del proprio girone potrebbe costituire un vantaggio per l’Ovidiana nel caso in cui dovesse essere presentata la domanda di ripescaggio in Prima Categoria.

Domenico Verlingieri.

lunedì 30 aprile 2018

Villamagna-Fed. Bugnara= 0-2

1^ Categoria Girone C.

Il Bugnara espugna Villamagna e accede ai Play Off.

VILLAMAGNA - Con due reti di Traficante (in foto), entrambe su calcio di punizione, il Bugnara passa a Villamagna e centra i Play Off con una giornata di anticipo. Play off che mancavano alla compagine peligna dalla stagione 2002/03 quando i ragazzi del tecnico Attilio Mezzadri vennero eliminati in Semifinale dal Canistro. Domenica prossima ultima di Campionato contro il Pacentro, poi via ai Play Off con il primo ostacolo sul terreno del Cugnoli. 

Villamagna: Parlante, Di Meo L, Pipino (6' st Crisante), Di Meo M, Pepe, Rutolo, Aurora (8' st Liberati), Ferrara (8' st D'Onofrio G.), Clivio (36' st Bongrazio), Marollo, D' Onofrio M.
A Disposizione: Derelitto, Baldassarre, Perrucci.
all. Baldassarre.

Fed. Bugnara: Molinaro, Di Carlo, Sulli M., Di Camillo (28' st D'Elia), Gargaro, Di Nardo, Leombruno (32' st Tottone), Speranza (46' st Giammarco), Traficante (38' st Lo Stracco L.), Crugnale (48' st Lo Stracco F.), Coccovilli.
A disposizione: Paolucci, Forcucci.
All. Casanova.

Arbitro: Delli Rocili di Pescara.

Marcatori: 16' st e 27' st Traficante.

domenica 29 aprile 2018

Virtus Pratola-Real Treciminiere= 1-1

Promozione Girone B.

La Virtus Pratola ai Play-out incontrera' la Fater di Pescara.

PRATOLA - Pareggio interno per 1-1 della Virtus Pratola opposta ai teramani del Real Treciminiere. Entrambe nella ripresa le reti che hanno caratterizzato il match. Vantaggio peligno con Vitone (in foto) al 10'; pareggio ospite allo scadere con Matteo Pomante. In virtu' del pareggio scaturito nell 'ultima giornata di Campionato la Virtus Pratola disputera' i Play Out sul terreno della Fater di Pescara. 

In breve. Termina la stagione regolare per la Virtus Pratola che ha ufficializzato per la squadra di Mister Colella il percorso play out per mantenere la categoria, contro la Fater domenica prossima a Pescara. Prosegue la politica societaria improntata sulla valorizzazione dei giovani: oltre ai soliti Lozzi e Sciaravalle ('01), nella gara contro il Real Treciminiere si e' concretizzato l' esordio dal primo minuto in Promozione per il portiere Di Placido (2003) ed il centrocampista Di Simone (2002), e a partita in corso per l altro centrocampista Zoccoli (2003).
Grossa soddisfazione per il Presidente Tofano e per tutto lo staff della Virtus, che dimostra sempre piu' che l intento della Società è la valorizzazione dei giovani.

VIRTUS PRATOLA: Di Placido, Iacovone, Di Simone, Lozzi, Tosti, Centofanti, Scelli, Villani, Ciccozzi, Vitone, Sciaravalle.
A disposizione: Petrucci, Passalacqua, Franceschini, Saccoccia, Zoccoli.
Allenatore: Colella

REAL TRECIMINIERE: Aiello, Amelii, Di Felice, Marsili, Ferretti, Forcellese, Rincione, Ferretti K., Marotta, Tranquilli, Assogna.
A disposizione: Merletti G.
Allenatore: Di Marzio

ARBITRO: Giallorenzo di Sulmona

RETI: 10' st Vitone, 45' st Pomante M.

Pol. Morronese-Pescina= 7-1

1^ Categoria Girone C.

I locali travolgono i marsicani. Liberatore ne fa cinque, Di Mascio doppietta.

BAGNATURO - Netto successo della Polisportiva Morronese che liquida 7-1 il Pescina sceso in campo al comunale di Bagnaturo con soli 10 giocatori. Gli ospiti reggono venti minuti, poi subiscono la prima rete di Liberatore che devia in rete la punizione tagliata di Hallulli. Il raddoppio alla mezz'ora con Di Mascio che s'inserisce e insacca sul secondo palo. La prima frazione di gioco si chiude col 2-0 locale.
Nella ripresa La Morronese dilaga. Liberatore al 9' in diagonale (3-0), ancora Liberatore su rigore (fallo in area su Smarrelli) al 17' realizza la quarta rete. Al 20' Di Mascio dal limite sigla il 5-0. Alla mezz'ora arriva la rete della bandiera del Pescina con una conclusione di Mastrone che sorprende Musella (subentrato a Torre). Nel finale Liberatore realizza altre due reti (ora sono 21 i goal stagionali) per il 7-1 definitivo. 

Pol. Morronese: Torre (1' st Musella), Valeri, Di Bacco, Dante, Di Mascio, Pezzi, Hallulli (15' st Colabrese), Giallorenzo (14' st Restaino), Iannamorelli (5' st Porretta), Liberatore, Suwanen (16' st Smarrelli).
A disposizione: Napoleone, Trovarelli.
All. Di Sante.

Pescina: Lazzerini, Ranalli, Di Cerchio, Bison, Bourinka, Mastrone, Denis, Angelone, Valente, Simioli.
All. Di Ruscio.

Arbitro: Di Meo di Chieti.

Marcatori: 20' pt, 9' st, 17' st rig., 35' st e 40' st Liberatore, 30' pt e 20' st Di Mascio. 31' st Mastrone

Note. Gara corretta.

Raiano-Casolana= 3-1

Promozione Girone B.

Il Raiano batte la Casolana e festeggia la salvezza.

RAIANO. Il Raiano batte nettamente in casa la Sporting Casolana per 3 a 1 e brinda alla seconda salvezza consecutiva. I ragazzi di Antinucci (in foto) hanno vita facile contro una Casolana ormai salva. Nel finale è sceso in campo per qualche secondo il capitano Alessandro Tiberi, che probabilmente sarà costretto all'addio al calcio per un serio infortunio. 

RAIANO: Addario, Toracchio, Postiglione, Nuri, Di Giannantonio, Murazzo, Ciampoli, Amedoro, Saponaro, Cissè, Mascioli. 
A disposizione: Pinto, Tiberi A., Zitella, Camarra, Amicone, Tiberi G.
Allenatore: Antinucci

SPORTING CASOLANA: Pietropaolo, Colabattista, Ianieri, Pasquarelli, Cardone, Trainella, De Camillis, De Cillis, Caniglia, Capuzzi, Colecchia. 
A disposizione: Di Cino, Dos Santos, Nicodemo, Zerthi, Di Giuseppe, Di Cecco. 
Allenatore: Anzivino

ARBITRO: Chiara Di Fabio di Chieti

RETI: 15' pt Cissè, 25' pt Ciampoli, 1' st Cissè, 40' st Mainella


Luca Di Ianni

Nerostellati- Ol. Agnonese= 1-1

Serie D - Girone F.

Pareggio interno tra Nerostellati e Ol. Agnonese.

SULMONA. Nerostellati e Olympia Agnonese si dividono la posta in palio al termine di un confronto molto combattuto e a tratti spigoloso. Un gol per parte in una gara importante soprattutto per la compagine molisana, allenata da Pino Di Meo, che era alla ricerca dei punti salvezza. Alla fine i granata, seguiti da un buon numero di sostenitori, si sono dovuti accontentare di un pareggio. Punto ampiamente meritato per i retrocessi Nerostellati, che non avevano più nulla da chiedere ad un campionato contrassegnato più da delusioni che da gioie. I peligni hanno disputato una buona gara, improntata più sul contenimento, accarezzando praticamente fino all'ultimo la possibilità di trovare i tre punti che sono, invece, sfumati ad una manciata di minuti dal termine. Nei padroni di casa assente Bitsindou, Di Corcia ripropone Del Gizzi in coppia con Di Ciccio al centro della difesa. A metà campo Pacella play maker, in avanti il tridente formato da Bruni, Onwuachi e Kone. Di Meo piazza in mezzo alla difesa gli esperti Rullo e Cassese, con Santoro e Ceria in avanti. L'avvio è tutto di marca nerostellata e già al 4' i padroni di casa vanno avanti: taglio in area di Bruni alle spalle dei centrali granata premiato da un ottimo suggerimento di Kone, il tocco del giovane attaccante peligno beffa Venturini in uscita. L'Agnonese accusa il colpo ma prende in mano il gioco per tutta la prima frazione, anche se è il Pratola a sfiorare il raddoppio al 43' con Iacobucci. Nella ripresa l'Agnonese preme ulteriormente sull'acceleratore alla ricerca quanto meno del pareggio, ma sono ancora i Nerostellati ad andare vicino al due a zero con Onwuachi, il cui tiro viene salvato sulla linea di porta da Cassese. I molisani si divorano al 21' il gol del pari con il nuovo entrato De Stefano che approfitta di un retropassaggio di testa troppo corto di Del Gizzi e sbaglia il pallonetto. Ma il pareggio arriva al 38' su rigore: fallo di Pacella su Ferraro appena dentro l'area di rigore, per Emanuele ci sono gli estremi del penalty che De Stefano realizza con freddezza spiazzando Parente. Il forcing finale degli ospiti frutta un'altra occasione con Abouckelet ma Parente chiude la porta.

NEROSTELLATI (4-3-3): Parente 6; Puglielli 6,5, Di Ciccio 6,5, Del Gizzi 6, Masiero 6; Pacella 6, Giallonardo 6, Iacobucci 6; Bruni 7 (29'st Liberto n.g.), Onwuachi 6 (21'st Moscone n.g.), Kone 6,5 (45'st Pelino n.g.).
A disposizione: Di Cicco, Verrocchi, Tarantino, Muca, Cicconi.
Allenatore: Di Corcia

AGNONESE (4-4-2): Venturini 6; Frabotta 6,5 (33'st Guerra W. 7), Litterio 6,5 (36'st D'Aversa n.g.), Rullo 6,5, Cassese 6,5; Guerra 6 (6'st Giglio 6,5), Ferraro 6,5, Abouckelet 6,5, Nyang 6,5 (19'st Cerase 6); Santoro 7, Ceria 6,5 (8'st De Stefano 7).
A disposizione: Faiella, Corbo, Ciotoli, Marino.
Allenatore: Di Meo

ARBITRO: Emanuele di Pisa

RETI: 4' pt Bruni, 38'st De Stefano (rigore)

NOTE: Ammoniti Pacella, Liberto, Iacobucci, Moscone, Frabotta, Ceria

Serie D Girone F; 33^ giornata

PAREGGIO TRA NEROSTELLATI E AGNONESE. PER LA VETTA SI DECIDERA' ALL'ULTIMA CURVA

Risultati
Jesina-L'Aquila= 0-1
Matelica-San Marino= 2-1
Monticelli-Castelfidardo= 1-0
Nerostellati-Olympia Agnonese= 1-1
Pineto-Avezzano= 0-0
Sangiustese-Francavilla= 1-2
Vastese-Recanatese= 1-4
Virtus San Nicolò Teramo-Fabriano Cerreto= 3-2
Vis Pesaro-Città di Campobasso= 1-2

CLASSIFICA
Matelica 71
Vis Pesaro 70
Avezzano 59
Pineto 54
L'Aquila 54
Francavilla 50
Vastese 50
San Marino 48
Sangiustese 48
Castelfidardo 44
Recanatese 43
Città di Campobasso 42 (-4)
Virtus San Nicolò Teramo 40
Ol. Agnonese 38
Jesina 34
Monticelli 30
Fabriano Cerreto 19
Nerostellati Pratola 17

Promozione Girone B: 34^ Giornata

Risultati.
Castiglione Val Fino-Bucchianico Calcio= 1-4
Val Di Sangro-Casalbordino=  2-0
Raiano-Casolana= 3-1
Il Delfino Flacco Porto-Fater Angelini Abruzzo= 1-1
Sportland F. C. Celano-Fossacesia= 1-0
Villa 2015-Ortona Calcio= 1-3
Passo Cordone-Piazzano = 2-1
Virtus Pratola Calcio-Real Treciminiere= 1-1
Palombaro Calcio 1975-Sulmona Calcio= 0-3

Classifica.
Il Delfino Flacco Porto PE 69 (Promosso in Eccellenza)
Val Di Sangro 65 (In Finale Play Off)
Casalbordino 65 (Play Off)
Ortona Calcio 65 (Play Off)
Sulmona Calcio 51
Bucchianico Calcio 51
Real Treciminiere 47
Villa 2015 46
Casolana 45
Passo Cordone 45
Piazzano 44
Fossacesia 43
Raiano 42
Fater Angelini Abruzzo 38 (Play Out)
Castiglione Val Fino 37 (Play Out)
Sportland F. C. Celano 35 (Play Out)
Virtus Pratola Calcio 34 (Play Out)
Palombaro Calcio 1975 14 (Retrocede in 1^ Categoria)

Play Off.
Val Di Sangro direttamente in finale
Casalbordino-Real Ortona

Play Out
Fater Angelini Abruzzo.Virtus Pratola Calcio
Castiglione Valfino-Sportland Celano.

1^ Categoria Girone C: 29^ Giornata

Risultati.
Manoppello Arabona-Alanno= 1-1
Cugnoli-Cepagatti= 2-0
Villamagna-Federlibertas Bugnara= 0-2
Popoli Calcio-Giuliano Teatino 1947= 5-1
Polisportiva Morronese-Pescina Calcio 1950 = 7-1
Roseto 1920-S. Anna= 1-3
Pretoro Calcio-S. Pelino= 2-0
Pacentro Calcio-Scafa Cast 2017= 2-2

Classifica.
Scafa 71
Sant'Anna 65
Cugnoli 60
Federlibertas Bugnara 55
Popoli 52
Pacentro 47
Cepagatti 44
Alanno 42
Villamagna 41
Manoppello Arabona 40
Pretoro 34
Giuliano Teatino 33
San Pelino 26
Morronese 22
Roseto 14
Pescina 4 (1 punto di penalizzazione)

Seconda Categoria Girone B; 26^ giornata

IL DEPORTIVO SERVE IL POKER ALL'OVIDIANA. ABBUFFATA DI GOL TRA CANISTRO E ORTIGIA

Risultati.
Marruvium-Plus Ultra 1-1
Canistro-Ortigia 5-3
Capestrano-Lo Schioppo 0-1
Cese-Atl. Civitella Roveto 3-0
Deportivo Luco-Ovidiana 4-0

CLASSIFICA
Atl. Civitella 59
Plus Ultra 52
Marruvium 51
Lo Schioppo 50
Deportivo Luco 45
Ovidiana 39
Canistro 36
Cese 22 (-2)
Ortigia 21
Collarmele 20
San Giuseppe di Caruscino 15
Capestrano 10 (-1)

venerdì 27 aprile 2018

Olympia Cedas a San Giorgio a Cremano

Il Mezzetti nel degrado. Cittadini e sportivi dicono basta.

Lettera aperta al Sindaco Casini.

SULMONA. Cittadini e sportivi di Sulmona scendono in campo per dire basta alla situazione di degrado del Mezzetti che è divenuta ormai insopportabile come documentato anche da un video che sta spopolando sui social che mette in evidenza la presenza di spogliatoi che definirli da terzo mondo è davvero poco. Per non parlare delle condizioni del terreno di gioco che, dopo i averci speso 35mila euro nel 2016, è stato lasciato nuovamente in abbandono, come dire “buttare i soldi dalla finestra”. Sportivi e non solo hanno costituito un Comitato per lo sport di Sulmona ed hanno scritto una lettera al sindaco Annamaria Casini affinché si provveda con un urgenza ai lavori di ristrutturazione e manutenzione “necessari a restituire l’impianto a tutti gli sportivi di questa città e soprattutto a restituire alla città un luogo in cui svolgere dignitosamente attività sportiva”. Il Comitato sottolinea che l’impianto intitolato a Gianfranco Mezzetti è ormai “luogo diventato ricettacolo di immondizia, deturpato da erbacce e da atti di vandalismo anche grazie all’incuria di chi dovrebbe garantirne la tutela e l’utilizzo corretto”. Ciò rappresenta un insulto proprio al compianto Mezzetti “vero appassionato di calcio che ha insegnato a generazioni di ragazzi il rispetto delle regole, il rispetto di valori che vanno al di là del semplice gesto sportivo e che per decenni ha guidato l’azione di centinaia e centinaia di ragazzi e ragazze di tutte le età. Riteniamo che questa situazione sia indecorosa per una città come Sulmona, per i suoi abitanti e sportivi e soprattutto per la memoria di Gianfranco Mezzetti”. Per il campo ex Potenza il Comune per quest’anno ha destinato la somma di 34mila euro per realizzare il terreno di pozzolana ma, senza esprimerci su questa soluzione medioevale, l’assessore allo sport Nicola Angelucci aveva detto che non si potrà mettere mano ad alcun intervento prima dell’approvazione del bilancio di previsione che avverrà il prossimo 2 maggio. Dopo questa data non ci saranno più alibi perché lo sport non può attendere ulteriormente. Oltre al Mezzetti ci sono altri interventi urgenti come la caldaia allo stadio Pallozzi e la sistemazione dei palazzetti Nicola Serafini e di via XXV Aprile.

Domenico Verlingieri.


Il testo integrale della lettera.
        Signor Sindaco, chi Le scrive è un gruppo di cittadini e sportivi di questo territorio, che ha deciso di costituirsi come Comitato cittadino per lo Sport. L’obiettivo di questo primo documento è quello di sottoporre alla sua attenzione, e della giunta di cui è a capo, la questione del degrado in cui versano gli impianti sportivi di questa città.
         In particolare ci preme sottolineare lo stato di abbandono a cui è sottoposto l’impianto sportivo intitolato al compianto Gianfranco Mezzetti, luogo diventato ricettacolo di immondizia, deturpato da erbacce e da atti di vandalismo, anche grazie all’incuria di chi dovrebbe garantirne la tutela e l’utilizzo corretto.
         Gianfranco Mezzetti vero appassionato di calcio, ha insegnato a generazioni di ragazzi il rispetto per le regole, il rispetto di valori che vanno al di là del semplice gesto sportivo e che per decenni hanno guidato l’azione di centinaia e centinaia di ragazzi e ragazze di tutte le età. 
         Riteniamo che questa situazione sia indecorosa per una città come Sulmona, per i suoi abitanti e sportivi e soprattutto per la memoria di Gianfranco Mezzetti. 
         Ci rivolgiamo a Lei Signor Sindaco, affinché si facciano dei lavori di ristrutturazione e manutenzione, necessari a restituire l’impianto a tutti gli sportivi di questa città e soprattutto a restituire alla città un luogo in cui svolgere dignitosamente attività sportiva. Sicuri di un suo tempestivo intervento, siamo a disposizione per ogni tipo di chiarimento e collaborazione. 

Comitato per lo Sport di Sulmona

lunedì 23 aprile 2018

Scafa-Fed. Bugnara= 2-2

1^ Categoria Girone C.

Ottimo punro per il Bugnara sul terreno del neo.promosso Scafa.

SCAFA - Pareggio per 2-2 tra Scafa e Bugnara al termine di una gara molto combattuta. Gli ospiti trovano subito il vantaggio con Coccovilli che approfitta di una indecisione difensiva e supera Sciavilla in uscita. Scafa ribalta il risultato con Fontana e Traore' approfittando di due svarioni difensivi dei peligni. La prima frazione di gioco va in archivio con i neo-promossi biancazzuri avanti per 2-1. Nella ripresa il giovane Leandro Lo Stracco (in foto) ristabilisce la parita' con un preciso colpo di testa. Nel finale Molinaro salva il risultato su Traore' lanciato a rete. Un buon punto per la matricola Bugnara che continua il sogno Play Off. Per lo Scafa e' tempo di pensare al Campionato di Promozione.

Scafa: Sciavilla, Lecini, D'Ambrosio, Paolini, Sciarretta, Troiano, Traore', Pastore, Fontana, Sarretta, Sangare.
A disposizione: Visconti, Di Renzo, Maurizio, Barbacane, Basile, Gova, Dell'Orso.
All. De Melis R.

Fed. Bugnara: Molinaro, Di Carlo, Marinucci (D'Elia), Di Camillo, Casasanta, Di Nardo, Leombruno, Speranza (Lo Stracco), Traficante (Gargaro)., Coccovilli, Sulli.
A disposizione: Cianfaglione, Forcucci, Lo Stracco F.
All. Casanova

Arbitro: Gianluca Lofrumento de L'Aquila.

Marcatori: 5' pt Coccovilli, 15' pt Fontana, 25' st Traore' 36' st Lo Stracco L.

Note. Gara corretta, pubblico numeroso.

Morronese-Villamagna= 7-2 (video)

Pol. Morronese-Villamagna= 7-2

1^ Categoria Girone C.

I gialloneri travolgono un rimaneggiato Villamagna.

BAGNATURO (PRATOLA PELIGNA) - Roboannte successo interno della Morronese che liquida con un secco 7-2 il Villamagna. Prima frazione di gioco che termina con i locali avanti per 3-2, ma a passare in vantaggio e' il Villamagna al 3' minuto con un perfetto colpo di testa di Crisante. Immediato il pareggio della Morronese grazie ad un azione corale concretizzata dal limite da Suwanen. Al 14' Liberatore realizza il 2-1 su calcio di punizione ed al 25' pareggio del Villamagna con un preciso rasoterra di D'Onofrio partito in sospetta posizione di fuorigioco. Sul finire del tempo Di Mascio verticalizza per Liberatore che indovina il rasoterra del nuovo vantaggio giallonero (3-2).
Nella ripresa in campo c'e' solo la Morronese. Colaprete fallisce un calcio di rigore al 13'. Quattro minuti dopo Di Bacco (subentrato ad Hallulli) inventa per Suwanen che salta in portiere in uscita ed insacca a porta vuota (4-2). E' il quarto centro stagionale per il trequartista peligno, prelevato a Dicembre dal Raiano. Al 21' Iannamorelli, di testa, realizza il 5-2 sugli sviluppi di un corner tagliatissimo del solito Suwanen. Alla mezz'ora Colaprete si riscatta ed infila di testa l'assist di Liberatore. Il match si chiude con la prima rete stagionale del centrale Dante (in foto) su azione personale. Un successo importante per la Morronese che rientra nel discorso Play Out, portando a sette lunghezze il distacco dal San Pelino. 

Pol. Morronese (4-2-3-1): Torre, Valeri, Pezzi, Dante, Di Mascio (33' st Restaino), Colaprete (37' st Porretta), Hallulli (16' st Di Bacco), Di Cristoforo, Suwanen (25' st Colella), Liberatore, Giallorenzo (18' st Iannamorelli).
A disposizione: Musella, La Civita.
All. Di Sante.

Villamagna (3-5-2): Marullo, Crisante, D'Onofrio, Di Meo, Pepe, Rutolo, Aurora, Ferrara, D'Onofrio, Liberati (30' st Bongrazio), Clivio.
A disposizione: Baldassarre.
All. Baldassarre.

Arbitro: Leone di Avezzano.

Marcatori: 3' pt Crisante. 5' pt e 17' st Suwanen, 14' pt e 35' pt Liberatore, 25' pt D'Onofrio, 21' st Iannamorelli, 30' st Colaprete, 40' st Dante.

Note. gara corretta. Recuperi Pt 1' . St 1'.

domenica 22 aprile 2018

VIRTUS SAN NICOLO’–NEROSTELLATI 1910= 3–0

Serie D . Girone F.

La Virtus San Nicolò batte i Nerostellati (3-0) e rimane in corsa per la salvezza diretta.

PINETO - Nessun problema nello sbrigare la pratica per i biancazzurri con Liguori protagonista nei primi due gol e Moretti che chiude la partita nella ripresa.
Le vittorie di Campobasso e Recanatese lasciano la salvezza diretta a quota tre lunghezze di distanza, con l’ Agnonese che invece, battendo il Monticelli e finisse adesso il campionato, non disputerebbe il playout con lo stesso Monticelli perché sono più di otto i punti di distacco. L’unico spareggio retrocessione che si disputerebbe attualmente è proprio quello tra i biancazzurri e la Jesina. Petronio e compagni avranno domenica prossima un altro turno casalingo consecutivo contro un’altra formazione retrocessa: perdendo infatti oggi contro la Sangiustese (1-3), il Fabriano è matematicamente in Eccellenza.

Il tabellino del match.

San Nicolò (4-3-3): Cannella, Ndiaye, Massetti  (26’ st Mozzoni), Petronio, Bagaglini, De Santis, Liguori, Kala (21’ st Kane), Bontà, Moretti, Giampaolo (16’ st Chiacchierelli).
A disp: Di Berardino, Balzano, Martinelli, Paolelli, De Carolis, Di Benedetto.
All.: Montani.

Nerostellati (4-3-3): Parente, Pupinsky, Puglielli, Di Ciccio, Bitsindou sv (13’pt Giallonardo), Verrocchi, Pacella, Iacobucci (21’ st Moscone), Bruni (7’ st Liberto), Kone, Onwuachi.
A disp.: Di Cicco, Tarantino, Del Gizzi, Muca, Pelino, Gasparotto.
All.: Di Corcia.

Arbitro: Di Cicco di Lanciano.

Reti: 15’ pt Liguori, 20’ pt aut. Giallonardo; 10’ st Moretti.

Note: ammoniti Kane, Pupinsky, Iacobucci.

San Nicolò-Nerostellati= 3-0.

Serie D Girone F: 32^ Giornata.

Risultati
Avezzano-San Marino= 2-0
Campobasso-Vastese= 1-0
Castelfidardo-Jesina= 1-1
Fabriano Cerreto-Sangiustese= 1-3
Francavilla 1927-Vis Pesaro= 0-2
L'Aquila-Pineto= 1-3
Olymp. Agnonese-Monticelli= 6-0
Recanatese-Matelica= 2-1
S. Nicolo'-Nerostellati= 3-0

Classifica.
Vis Pesaro 70
Matelica 68
Avezzano 58
Pineto 53
L'Aquila 51
Vastese 50
San Marino 48
Sangiustese 48
Francavilla 47
Castelfidardo 44
Recanatese 40
Campobasso 39 (-4)
Ol. Agnonese 37
Virtus San Nicolò Teramo 37
Jesina 34
Monticelli 27
Fabriano Cerreto 19
Nerostellati 16

2^ Categoria Girone B: 12^ Giornata di Ritorno.

Risultati
Atletico Civitella Roveto-Canistro= 5-3
Plus Ultra-Capestrano= 3-0
Ortigia-Castronovo= 3-0
Lo Schioppo-Cese A. S. D.= 4-2
Ovidiana-Collarmele= 2-3
San Giuseppe Di Caruscino-Deportivo Luco= 1-2
Riposa: Marruvium

Classifica
Atletico Civitella Roveto 59
Marruvium 50
Plus Ultra 51
Lo Schioppo 47
Deportivo Luco 42
Ovidiana 39
Canistro 33
Ortigia 21
Collarmele 20
Cese A. S. D. 19
San Giuseppe Di Caruscino 18
Castronovo 15
Capestrano 9

OVIDIANA-COLLARMELE= 2-3.

2^ CATEGORIA B

PER I PELIGNI ADDIO PLAY OFF

SULMONA. L’Ovidiana stecca il confronto casalingo con il Collarmele giocato in anticipo alle 11 e perde una grossa opportunità nella giornata in cui la vice capolista Marruvium riposa. I marsicani conquistano invece tre punti fondamentali per la permanenza in Seconda Categoria. Nei peligni tra i pali, al posto dell’indisponibile Imperatore, viene schierato il bomber Ezio Romanelli e la sua assenza in attacco viene rimpiazzata da Antonucci. Gli ospiti si presentano al Pallozzi in undici contati e con un solo elemento a disposizione ma con tanta voglia di far bene per inseguire la salvezza. L’avvio di gara sembrava promettente per l’Ovidiana che nei primissimi minuti ci prova con un colpo di testa di Caraccia e con una conclusione di poco alta di Antonucci. Gli ospiti si vedono con un tiro di poco a lato di Di Felice. Al 17′ assist di Ventresca per Caraccia che di testa impensierisce Mostacci che devia in corner. Alla prima vera occasione il Collarmele passa in vantaggio con Pugliese che, ottimamente servito in profondità, con un pallonetto trafigge Romanelli. Passano solo tre minuti ed i ragazzi di Franco Pestilli raddoppiano. Lancio preciso di Mastro per Pugliese che si avvia da solo in area e batte Romanelli siglando la doppietta che vale per lo 0-2. Alla mezz’ora negli ospiti esce per infortunio Mastro ed entra Roberto Di Felice per l’unico cambio a disposizione del tecnico Pestilli. La Vella su calcio d’angolo impensierisce il portiere Mostacci e poi si avventa in area Ventresca che reclama un mani di un giocatore avversario. I padroni di casa provano a recuperare il match ed al 39′ Ventresca va vicino al gol ma il suo tiro a distanza ravvicinata da Mostacci viene deviato in angolo dal portiere. Al 41′ conclusione dalla distanza per il Collarmele con Prosia parata da Romanelli. Due minuti dopo i sulmonesi accorciano le distanze con un calcio di punizione all’incrocio di capitan Mattia La Vella che a fine primo tempo viene premiato per la sua centesima partita con la maglia dell’Ovidiana. Ad inizio ripresa due cambi per i padroni di casa con gli ingressi di Baccari e Bozzolini al posto di Antonucci e Cotognini. Al 4′ Pallozzi manda di poco fuori e poi Mostacci para una conclusione a Di Bacco. Al 10′ si sviluppa l’azione che porterà al terzo gol gli ospiti con Del Flacco che in area conclude e Romanelli prova con una mano la deviazione in corner ma il pallone si deposita in rete per l’1-3 con l’Ovidiana che aveva lamentato un off-side. Immediata la reazione dei padroni di casa ed all’11’ Mostacci salva miracolosamente dopo un colpo di testa di Ventresca che un minuto dopo spara alto. Al quarto d’ora si distingue ancora l’estremo difensore ospite che dice no prima ad una conclusione di Ventresca e poi al tiro di Caraccia. Interventi strepitosi del veterano Stefano Mostacci, 53 anni nel prossimo mese di giugno. Al 16′ l’Ovidiana riapre la partita. Caraccia serve in area Ventresca che con il destro si aggiusta il pallone e calcia positivamente con il Collarmele che aveva reclamato il fuorigioco. Il punteggio passa sul 2-3. Al 21′ Pugliese prova l’eurogol dalla distanza. Nell’Ovidiana Grandis entra al posto di Sclocchia. Al 28′ prova la girata Baccari che lamenta il tocco con il braccio di Di Felice. Ventresca in area manda fuori e subito dopo finisce a terra reclamando il fallo da parte di Curti ma Fernando Bonitatibus della sezione di Sulmona lascia correre. Si rivede il Collarmele con Pugliese che parte in velocità ed in area Romanelli lo ferma. Al 33′ Mostacci si oppone di nuovo a Ventresca. Al 36′ conclusione centrale di Del Flacco parata da Romanelli. Gasbarro al posto di Lucci per l’ultimo cambio dell’Ovidiana che non riuscirà a pareggiare ed anzi rischia anche di subire un altro gol quando in pieno recupero Di Felice, a tu per tu con Romanelli, serve Pugliese che a porta vuota colpisce il palo. I marsicani salgono al quintultimo posto e nella giornata conclusiva di domenica prossima riposeranno per poi giocarsi tutto nei play out. Per l’Ovidiana invece la sconfitta pone fine all’obiettivo play off.

OVIDIANA: Romanelli, Sclocchia (26′ st Grandis), La Vella, Lucci (38′ st Gasbarro), Pagliaroli, Caraccia, Ventresca, Di Bacco, Pallozzi, Cotognini (1′ st Bozzolini), Antonucci (1′ st Baccari).
A disposizione D’Amato.
Allenatore Pietro Cardilli.

COLLARMELE: Mostacci, Mastro (28′ pt Di Felice R.), Ciaglia, Prosia, Antidormi, Paris, Pugliese, Ranalli, Del Flacco, Di Felice J., Curti.
Allenatore Franco Pestilli.

Arbitro: Fernando Bonitatibus (Sulmona).

Marcatori: 22′ e 25′ pt Pugliese (C), 43′ pt La Vella (O), 10′ st Del Flacco (C), 16′ st Ventresca (O).



Domenico Verlingieri